10
Agosto
2020

Tirosina: il prezioso cristallo del formaggio

Avete mai notato quei granelli croccanti che spesso si trovano nei formaggi stagionati? Sono cristalli di tirosina, una preziosa molecola.

I cristalli di tirosina si trovano nei formaggi più stagionati, variano nella forma, nella consistenza e nella disposizione all’interno del formaggio e sono indice di buona qualità e ottima maturazione del formaggio stesso.

Questi cristalli si formano in seguito alla “rottura” chimica delle proteine, più stagionato è il formaggio e più grandi saranno i cristalli di tirosina che si trovano al suo interno. La formazione della tirosina dipende però anche dal tipo di proteine e dalla loro concentrazione all’interno del latte utilizzato. Le proteine contenute nel formaggio con la stagionatura si trasformano in peptidi e poi in amminoacidi, la tirosina è infatti un amminoacido, i cristalli si creano con l’aggregazione di più molecole di tirosina.

Quali sono le proprietà della tirosina?

La tirosina è un amminoacido semi essenziale, può quindi essere prodotto anche dal nostro organismo, è però in grado di sostituire la fenilalanina, amminoacido essenziale e che quindi va introdotto attraverso l’alimentazione.

La tirosina viene consigliata per il benessere del cervello: sembra aiutare a sostenere le capacità mnemoniche e cognitive. È poi un precursore di alcuni neurotrasmettitori, come adrenalina e dopamina, biologicamente molto importanti perché influiscono positivamente sull’umore. Alcuni studi hanno poi indicato che la tirosina aiuta a mantenere attive e stabili le funzionalità della tiroide, con benefici influssi sul nostro metabolismo e il controllo del peso.

Torna alle news