10
Febbraio
2020

Grana Padano e Parmigiano Reggiano: le differenze

Quali sono le maggiori differenze tra Grana Padano e Parmigiano Reggiano?

Sono molte le somiglianze tra questi due formaggi, ma anche le differenze. Nelle risotto o sulle lasagne, nel pesto o sugli spaghetti al pomodoro, sono molte le ricette in cui questi formaggi vengono utilizzati. Il Grana è più diffuso e apprezzato in Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige, il Parmigiano Reggiano è il prediletto dell’Emilia Romagna. Entrambi hanno origini comuni: sono infatti nati nei monasteri in epoca medievale: il Grana Padano nell’Abbazia di Chiaravalle, il Parmigiano tra le comunità monacali Emiliane.

Anche le caratteristiche organolettiche dei due formaggi sono abbastanza simili, ma se si guarda nel dettaglio ci sono delle differenze che li rendono unici. Tendenzialmente il Parmigiano Reggiano al palato è più complesso, sapido, con note erbacee. Il Grana Padano è più morbido, cremoso e burroso.

Ecco quali sono le principali differenze tra i due formaggi:

1) Zona di produzione

Il Grana Padano, rispetto al Parmigiano, è prodotto in una zona più ampia, che comprende 32 province suddivise tra Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Veneto. Il Parmigiano invece viene prodotto esclusivamente nelle province di Parma, Reggio Emilia, Bologna, Modena e una parte della provincia di Mantova.

2) Alimentazione delle mucche

Anche l’alimentazione delle vacche che producono il latte per i due formaggi è differente, per il Parmigiano Reggiano deve essere esclusivamente fatta di erba cresciuta nella zona di produzione del formaggio, mentre per il Grana Padano possono essere alimentate anche con insilati, per esempio quello di mais.

3) Lavorazioni

Il Grana Padano può essere prodotto con due lavorazioni al giorno, mentre per il Parmigiano deve essere fatto con una sola lavorazione.

4) Caglio

Il caglio del Grana Padano può essere di origine animale, vegetale o batterica e può in questi ultimi casi essere consumato anche dai vegetariani, mentre il caglio del Parmigiano deve essere di origine animale.

5) Grassi e stagionatura

Il Grana Padano è meno grasso del Parmigiano Reggiano e arriva a stagionatura prima, infatti il Grana Padano DOP varia dai 9 mesi ai 24 mesi di stagionatura, mentre il Parmigiano Reggiano varia dai 12 ai 36 mesi.

Torna alle news

Leonessa

Ci sono prodotti dal gusto unico e impareggiabile che solo Ca.Bre può offrirvi, perché sono frutto di anni di lavoro, ricerca ed esperienza nel settore.

Leggi tutto...